Il Tour italiano: aperitivo letterario all’Enoteca Alessi

 In Diario, News

Siamo arrivati a Firenze attorno a mezzogiorno del 15 Novembre, per l’aperitivo letterario ad Enoteca Alessi.

Non ero mai stata a Firenze prima, e il mio primo sguardo sul Duomo è un ricordo che rimarrà con me per sempre.

La facciata risplendeva sotto un sole freddo, il verde e il bianco vivido a simboleggiare speranza e fede: un linguaggio architettonico – come poi ho imparato – che i fedeli dei secoli passati sapevano ben interpretare, come il marmo rosso, simbolo di carità.

L’intera, magnifica struttura della Cattedrale raggiungeva un cielo quasi impossibilmente blu, raccontando la sua antica storia di dovere, sofferenza e salvazione.

Anche se a metà novembre, la città era piena di turisti. Sono fuggita dalla folla al Museo dell’Opera del Duomo, uno spazio meravigliosamente restaurato che ospita molte delle opere originali create per la Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

E il museo non è niente di meno che pura magia. Si ha veramente l’impressione di tornare indietro nel tempo: il tempo in cui si potevano comprendere la fede tramite le sculture, i dipinti e persino i pannelli delle porte della Cattedrale.

Monica, la nostra guida, ha reso l’esperienza ancora più vivida.


Dopo il Museo, tempo di lavorare, ma in maniera molto piacevole. La calda accoglienza di Antonella dell’Enoteca Alessi ha reso possibile un evento letterario in una atmosfera intima e invitante.

L’Enoteca è un antro di Aladino che racchiude cibo e vino di tutti i tipi, è stato un grande piacere essere lì.

E, grazie alla ospitalità di Antonella e di tutto lo staff, abbiamo passato un delizioso, rilassato pomeriggio parlando di libri e sorseggiando un ottimo Prosecco.

Una ventina di lettori si è presentata durante il pomeriggio e ci siamo seduti attorno a un bellissimo tavolo a condividere esperienze e conoscerci meglio.

È stato un grande piacere autografare copie dei miei libri, ancora di più nel caso di alcune copie delle prime edizioni, che risalivano al 1998!

Massimiliano Roveri si è occupato delle traduzioni e ha facilitato lo scorrere dell’evento.

Mi è dispiaciuto lasciare Firenze e un’occasione così piacevole, ma era tempo di procedere verso Arezzo, dove, il 16, ci avrebbe aspettato una giornata molto impegnativa…

Ringraziamenti

All’Enoteca Alessi, naturalmente, per la superba ospitalità, e a Ruggeri Valdobbiadene per avere contribuito all’organizzazione dell’evento.

Comments
pingbacks / trackbacks

Leave a Comment

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text. captcha txt
catherine dunne - arezzo liceo redi